Bitcoin Mining to Give Trillions to Give Trillions to Iran and Venezuela While Western World Likely to Face Fatal Financial Crisis: Max Keiser

0 Comments

L’eminente investitore e conduttore televisivo su RT, Max Keiser, ha preso su Twitter per condividere un’altra previsione pro-Bitcoin con il suo pubblico, anche se prevede anche conseguenze negative per alcuni paesi.

Secondo Keiser, i paesi in via di sviluppo che stanno entrando in Bitcoin attraverso l’estrazione mineraria o l’adozione rischiano di raccogliere trilioni, mentre altri giocatori, ricchi del presente e del passato, che mancano di oro e che ignorano Bitcoin, si trovano in una crisi finanziaria fatale.

Poco oro più nessun Bitcoin equivale a una crisi finanziaria fatale

Il massimalista di Bitcoin Max Keiser ha twittato che per alcuni paesi che si allontanano da Bitcoin potrebbe avere un esito negativo in futuro. Keiser afferma che il Regno Unito e il Canada non hanno in programma di entrare nella ‚guerra globale Bitcoin Global Hash War‘, anche se il Canada ha società minerarie BTC.

Egli menziona i paesi occidentali che hanno poco o niente oro – il Regno Unito e il Canada – e che non hanno intenzione di iniziare a estrarre Bitcoin in massa, potenzialmente si trovano ad affrontare una „fatale crisi finanziaria esistenziale“. BTC potrebbe compensarli per la mancanza di XAU, sostiene Keiser.

D’altra parte, il signor Keiser tweetta che ci sono paesi, come l’Iran e il Venezuela, che stanno accogliendo la Bitcoin e „stanno per raccogliere miliardi“. Li chiama „primi a muoversi“.

L’Iran e il Venezuela „mietono trilioni“

Come riportato da CoinDesk, all’inizio di maggio, l’Iran ha concesso una licenza a iMiner – una delle principali compagnie minerarie turche Bitcoin, che si avvantaggerà delle tariffe elettriche iraniane a basso costo.

All’inizio di quest’anno, l’amministrazione di Trump si è preoccupata che le crittocurrenze permettano all’Iran e a paesi simili di evitare le sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti.

Secondo CoinDesk, l’Iran detiene una quota del 4 per cento dell’hascrate minerario Bitcoin.

Per quanto riguarda il Venezuela, anche l’industria mineraria Bitcoin è stata approvata in quel Paese. La BTC è un mezzo di scambio popolare, insieme alla DASH.